Cenni Storici

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

E’ estremamente difficile stabilire una data esatta delle origini del gioco della bandiera certamente scaturì dagli allenamenti degli alfieri dal loro spirito emulativo che lì portò a compiere con la bandiera qualsiasi evoluzione con movimenti difficili dal carattere anche acrobatico.
Tra i giochi militari fu sempre considerato il più nobile e quello che richiedeva maggior perizia esecutiva.
Nato come arte marziale ed esercizio degli  ufficiali alfieri, i quali dovevano difendersi ed offendere con la punta cui era munita l’asta, il gioco di bandiera grazie allo spirito di emulazione tra reparto, tra alfieri e alfieri.
Nelle varie epoche, specialmente nell’Europa Occidentale, ogni corteo civile e religioso, i tornei, le giostre e i palii furono caratterizzati dal gioco di variopinte bandiere, ove erano ricamate le immagini dei Santi, le armi o stemmi araldici.
E’ dagli spunti storici di Gualdo che nasce, nel 1979 il primo gruppo sbandieratori per riportare in vita quegli antichi giochi della bandiera che avevano lo scopo di vivacizzare e colorare le cerimonie più prestigiose nel periodo del quindicesimo secolo e per enfatizzare la contesa dei “Giochi De le Porte”.
Nel 1980 grazie all’ottima affermazione del gruppo, anche al di fuori delle mura cittadine, viene offerta da parte dell’Ente Giochi De Le Porte la possibilità di fregiarsi dei colori bianco, rosso e nero con i quali il gruppo è il rappresentante ufficiale della Città di Gualdo Tadino in Italia e all’Estero, ed è uno dei vettori pubblicitari della rievocazione storica della cultura e dell’enogastronomia Gualdese.
Il Gruppo Sbandieratori città di Gualdo è costituito da 30/35 elementi suddivisi in alfieri, tamburini e portavissilli.
Il repertorio che il gruppo normalmente esegue è suddiviso in rappresentazioni individuali, di piccola squadra e della grande squadra tratte da antiche tradizioni militari opportunamente rivedute ed adattate alle esigenze coreografiche e che sviluppano uno spettacolo ricco di colore, tecnica e movimento in grado di inserirsi in qualsiasi tipo di manifestazione.
Così nella ricerca costante dell’aggiornamento ginnico-atletico, gli esercizi del gruppo creano figurazioni spettacolari con passaggi acrobatici.
Non ci si è fermati alla tradizione, che non poteva dare emozioni adeguate allo spirito moderno, al pubblico di oggi avvezzo ai giochi armoniosi  e di potenza che la ginnastica, il circo, le arti marziali hanno portato all’evidenza televisiva di ogni giorno.

Login Smart